Le Residenze di Via Torino

Località: Via Torino ang. Via Milano, Carpi (Mo).
Periodo: 2017
Committente: ecoDOMUS srl
Progetto: archemstudio s.ass. – Arch. M.Carli & Arch. E.Contini
Direzione Lavori: Geom. R.Mantovani, Geom.L.Tavernelli
Tipo di Progetto: Architettonico-Residenziale, Nuova realizzazione.

La via giusta per la tua nuova casa.
L’equilibrata interpretazione del vostro spazio.
Benessere e comfort abitativo con abitazioni personalizzabili.

Abitare bene. Gli appartamenti delle residenze Torino hanno spazi, luce, giardini privati, danno serenità all’animo. Non sono mail soluzioni standard, sono predisposti per il tuo comfort.

Chiunque ad un certo punto della vita mette su casa, la parte difficile è costruire una casa col cuore, un posto non soltanto dove dormire ma anche dove poter sognare.

La casa è il luogo dove risiede l’amore, vengono creati i ricordi, accogliamo gli amici…

benvenuti nella mia casa: entrate e lasciate un po’ della felicità che mi portate!

Questa è la vera natura della casa: il luogo della pace, il rifugio, non soltanto da ogni torto, ma anche da ogni paura.

Nessun posto è bello come la mia casa.

Fai accomodare le tue emozioni in uno spazio ampio e accogliente.

In un ambiente armonioso la mente si espande e si rilassa.

Atmosfere rilassanti e ambienti accoglienti definiscono la dimensione dell’abitare.

Comfort ed architettura si fondono in una raffinata sintesi.

Sedere in un giardino è un sogno, il sogno della quiete e del riposo, dopo il lavoro di una giornata…

L’uomo percorre il mondo intero in cerca di ciò di cui ha bisogno… ma tona sempre a casa per ritrovarlo.

clicca per scegliere in quale edificio vuoi entrare

Specifiche Generali:

clicca per scegliere in quale edificio vuoi entrare

L’intervento proposto da ecoDOMUS srl si trova in Via Torino angolo Via Milano, una zona residenziale posta in Carpi nord, e ben servita dai servizi di quartiere. Esso confina a Sud e ad Ovest con lotti residenziali, a Est con Via Torino e a Nord con Via Milano. Il lotto ha forma rettangolare il cui lato maggiore è parallelo a Via Milano mentre quello minore si affaccia su Via Torino.

Archemstudio s.ass. analizzando l’edificato presente nel contesto e viste le dimensioni e la forma del lotto, sviluppa il progetto per la realizzazione di due edifici distaccati, dalle dimensioni ridotte e immersi nel verde dei giardini di pertinenza, per meglio ottimizzare gli spazi e l’inserimento nel contesto abitato ed ottenere la migliore scesa di scala verso la “dimensione uomo”.

Gli edifici hanno orientamento, rispetto al loro asse longitudinale, perpendicolare alla Via Milano; al centro dei due si sviluppa l’area condominiale comune dalla quale si accede ai fabbricati e alle autorimesse degli stessi che sono poste al piano terra di entrambi.

Gli ingressi principali e i garages di pertinenza sono posti rispettivamente sul fronte Est e su quello Ovest, essendo gli edifici speculari rispetto all’area centrale comune.

Sul fronte prospiciente Via Milano si prevede, in posizione centrale, l’accesso carrabile, affiancato da due ingressi pedonali, posti in posizione simmetrica rispetto allo stesso. Sul fronte prospiciente Via Torino si realizzano due accessi pedonali, funzionali alle abitazioni poste al piano terra che su questo lato si attestano.

Il lay-out planimetrico ottimizza il sistema di accessi carrabile e pedonale, i collegamenti, le aree pavimentate e le zone di verde.

Archemstudio s.ass. opera una progettazione unitaria e integrata.

La composizione architettonica si esplica nella realizzazione di un volume maggiore in muratura a faccia a vista, che funge da base forte e robusta, che poi va a restringersi salendo di quota, dando vita ad un volume più arretrato e ‘leggero’; si ottiene così una lettura secondo una priorità di elementi che gradualmente si riconduce alla ‘dimensione uomo’. Le murature a faccia vista vengono intervallate da porzioni di muro intonacato al fine di dare ritmo alla composizione architettonica.

Si ottengono due fabbricati che ospitano 8 alloggi l’uno e che si sviluppano nel piano terra, primo e secondo.

Ogni singolo edificio vede al suo interno, diverse tipologie di alloggi.

Al Piano TERRA si realizzano sul fronte prospiciente l’area comune tutte le autorimesse necessarie, mentre sui fronti opposti trovano spazio rispettivamente due maisonettes per ogni edificio.

La singola maisonette è dotata di ambiente cucina oltre a quello del soggiorno, dal quale si accede, previa zona protetta, quale filtro tra interno ed esterno, ad una porzione di giardino privato per un colloquio diretto col verde presente intorno; gli ambienti della zona notte prevedono due servizi igienici e due stanze da letto a cui si accede tramite il disimpegno quale filtro rispetto alla zona giorno.

Al Piano PRIMO si sviluppano 4 Alloggi, che vedono alcune differenze di ripartizione interna nei due differenti edifici.

Partendo da uno ‘schema tipo’ di base si sono realizzati differenti tipologie di alloggi al fine di soddisfare esigenze differenti in termini di ambienti e metrature.

La struttura tipo del singolo alloggio prevede una zona soggiorno collegata all’ambiente cucina abitabile, dal soggiorno si accede al disimpegno della zona notte sul quale si attestano due servizi igienici e due camere da letto.

Le varianti vedono l’eventuale accorpamento di una terza camera da letto collegata sempre alla zona notte; in questo caso l’alloggio limitrofo a cui è stata sottratta la seconda camera da letto, vede l’opzione di avere a disposizione un ambiente di servizio, studio, annessa alla zona giorno la quale ospita il soggiorno e l’angolo cottura. In questo caso il servizio igienico è unico.

Al Piano SECONDO, come accennato sopra, i volumi si restringono e quindi anche il numero degli alloggi si riduce. Per un ottimale utilizzo delle superfici si prevede di realizzare in entrambi gli edifici due alloggi per piano, rispettivamente con affaccio sui tre lati e l’uno posto a Sud e l’altro posto a Nord del singolo fabbricato.

I due alloggi vedono lo sviluppo sui propri tre lati liberi di ampi terrazzi per un buon rapporto con l’esterno.

La ripartizione interna prevede una zona di ingresso, un ampio ambiente soggiorno da cui si accede sia al locale della cucina sia al disimpegno della zona notte da cui si arriva alle tre stanze da letto e ai due servizi igienici; da tutti gli ambienti si ha il collegamento ai terrazzi citati.

La distribuzione verticale per ogni edificio, si realizza tramite un corpo scala, nel cui centro è posizionato il volume dell’ascensore, e che serve i vari alloggi presenti ad ogni livello.

Per tutte le unità si realizzano balconi e logge per un buon rapporto con l’ambiente esterno, per stabilire un controllo ambientale in termini di calore e luce, e rispondere all’esigenza di ospitare i volumi tecnici di servizio alle abitazioni, preservando così un fronte pulito e unitario; tali spazi aperti sono progettati in modo da evitare l’introspezione tra le diverse proprietà.

É previsto anche uno spazio sottotetto di servizio agli alloggi e all’edificio in generale e dove quindi si trova il locale tecnico condominiale.

Nell’ottica di un intervento che colloquia con l’ambiente si prevede l’inserimento di pannelli solari per il riscaldamento dell’acqua calda, e l’utilizzo di un moderno impianto centralizzato per il riscaldamento degli ambienti interni.

Le bucature sono pensate per ottenere un ottimale livello di illuminazione e areazione interna.

Le strutture principali e secondarie sono previste in modo che soddisfino i vari requisiti di resistenza statica, isolamento termico e acustico verso l’ambiente esterno e tra i vari ambienti interni delle diverse proprietà.

Si é agito allo scopo di ottenere un buon rapporto volumetrico anche in relazione agli edifici esistenti nell’intorno e rendere un’immagine gradevole e reciprocamente integrata, del complesso abitativo.

Capitolato (PDF):
Capitolato